Dieci pericolosissime anarchiche

Massimo Lunardelli

Dieci pericolosissime anarchiche1.54 MB

Dieci anarchiche italiane vissute tra la fine dell'Ottocento e il Novecento, ritenute pericolosissime da ogni polizia e perciò costantemente controllate, in pubblico e in privato, in Italia come all'estero. [...] Si chiamavano Ersilia Cavedagni, Ernestina Cravello, Nella Giacomelli, Clotilde Peani, Virgilia D'Andrea, Leda Rafanelli, Fosca Corsinovi, Elena Melli, Maria Rygier e Maria Bibbi, e sono state per cinquant'anni, ognuna a modo suo, protagoniste dell'anarchismo.